menù

Trading: come evitare le truffe online

Nel mondo del trading capire come evitare le truffe online è fondamentale.

Non è di molto tempo fa la notizia che la Consob ha oscurato ben 22 siti di servizi finanziari perché abusivi e ad inizio anno ne aveva chiusi altri 34 e 3 gruppi Facebook che promettevano finti guadagni.

Il rischio di rimanere truffati è sempre presente perciò cerchiamo di capire come evitare le truffe online nel trading per non perdere i nostri risparmi duramente guadagnati.

Quali tipi di truffe

Prima di capire come evitare le truffe online nel trading scopriamo insieme in quali tipi di truffe rischiamo di incorrere.

In passato si è parlato di truffe su opzioni binarie, ma in realtà non è lo strumento in sé ad essere truffaldino.

Queste opzioni sono uno strumento come tanti e anche altri investitori istituzionali ne fanno uso.

Ciò che fa la differenza è come esso venga usato.

La truffa è definita nel diritto penale come il reato commesso da chi, inducendo taluno in errore con artifizi o raggiri, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno. 

Da questa stessa definizione possiamo dedurre che le truffe sono un combinato di pratiche a volte veramente astute che ci inducono a cadere in errore.

Queste fanno leva su nostre debolezze del momento e scarse, non chiare conoscenze o ci inducono a prendere per vero ciò che in realtà non è.

Essa viene regolamentata dall’articolo 640 del codice penale e chi commette questo reato oltre ad una multa rischia anche il carcere.

I modi in cui le truffe avvengono sono tanti e ogni giorno qualche criminale progetta nuove soluzioni per commettere questo reato.

Il fenomeno è in crescita come conferma anche la Consob.

Che nel solo 2018 ha messo in atto ben 265 interventi di contrasto con un aumento del il 59% in più rispetto al 2017.

Dobbiamo perciò stare molto attenti. Sempre.

Cerchiamo di capire allora cosa riguardano le truffe online nel trading, come evitarle e come vengono realizzate.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Una lista delle truffe più frequenti

Ecco una lista di quelle più frequentemente operate:

  1. Pubblicità di strumenti gestiti che garantiscono rendimenti altissimi senza che voi dobbiate fare nulla
  2. Società truffa che vi promettono guadagni e gestione dei vostri soldi con rendimenti a doppie cifre
  3. Investimenti ingenti con ritorni alti e rischio zero
  4. Esecuzioni di ordini in differita. In questo modo si favorisce il broker Over the Country che tiene il banco
  5. Differenza enorme tra i valori effettivi di mercato e quelli praticati dal broker
  6. Commissioni nascoste o persino non dichiarate
  7. Broker non registrati e/o che hanno sede in paradisi fiscali remoti possono anche chiudere le operazioni e intascarsi il denaro degli investitori

Non credo ci sia bisogno di dirlo che ognuna di queste non è esaustiva del fenomeno e che queste possono presentarsi anche in combinato tra di loro.

A chi non sono arrivate notifiche o messaggi di persone famosi o non che sono diventate ricche con un particolare investimento. 

Ecco diventare miliardari dall’oggi al domani può avvenire o vincendo alla lotteria, ma anche lì quanti soldi avete perso per giocare?

O ereditando un patrimonio miliardario, ma anche qui vi serve il famoso zio ricco sconosciuto parente del ventunesimo grado.

O infine se ovviamente siete una banca e potete stampare moneta, ma anche in quest’ultimo caso la possibilità di stampare moneta o essere una banca non significa che siete automaticamente multimilionari, ma tralasciamo le lezioni di macroeconomia e focalizziamoci sul micro.

Guadagni facili ed immediati non esistono e anche il trading come tutte le attività per riuscire al meglio richiede un certo studio e un po’ di pratica.

Se conoscete un po’ i mercati potete capire anche voi che quanto promesso da questi link, persone o gruppi non sono altro che menzogne!

Perciò evitate questi messaggi e se davvero conoscete persone che si sono super arricchite così dall’oggi al domani fate attenzione anche a loro.

Molto spesso però la truffa avviene anche da parte di alcune società.

Queste società-truffa ci convincono molto spesso proponendoci periodi di prova.

Fanno iniziare la vittima con alcuni piccoli investimenti e depositi sul conto della società per poi giocare al rilancio. Come? 

O facendo fruttare subito quanto versato e convincendo così la persona a versare ancora di più o richiedendo somme maggiori per un altro investimento, titolo di sicuro successo questa volta. 

Sfruttano anche altre tecniche di marketing come invio di sms o chiamate promozionali sui numeri di cellulare nel corso delle quali l’operatore conta sulla scarsa attenzione o sulla fretta della vittima spingendola a investire piccole cifre in cambio di bonus che gli faranno guadagnare molti più soldi.

Nei casi peggiori alcune di queste redigono per voi anche finti estratti conto consultabili che riportano questi altrettanto finti guadagni, mentre i vostri soldi sono stati già depositati in chissà quale conto o semplicemente spesi in mojito alle Cayman.

Molte di queste società o persone ci convincono anche che l’investimento è senza rischi, ma come è possibile investire 1.000 euro e avere un ritorno del 200% a rischio invece zero?

No, non è possibile, e ve lo diciamo da esperti che hanno anche perso. 

Il trading è anche questo guadagno e perdita, però il trading di competenza e qualità consente anche una corretta gestione dei momenti e dei periodi di perdita. 

Affrontiamo ora il discorso broker.

Anche le truffe avvengono tramite alcuni di questi. Molto spesso questi broker disonesti agiscono con procedure standard. 

O replicano alcune delle tecniche viste prima per esempio gestendo il vostro patrimonio e garantendovi guadagni altissimi ma senza che voi facciate nulla. 

In genere un broker criminale opera nel seguente modo:

  • È un broker che vende esclusivamente strumenti OTC, tarati sempre per avere un’enorme parte di vantaggio a scapito di chi investe;
  • Spesso ti offre anche conti gestiti, offrendo ritorni automatici e altissimi per ogni euro versato;
  • Offre bonus anche del 1000%, certo che tanto, prima o poi, rientrerà in possesso dei denari che ti ha offerto come bonus.
  • Garantisce spread bassissimi poi però guarda caso capita requote e slippage anche in situazioni di minima volatilità, ordini aperti in ritardo, rialzi improvvisi di prezzo che sullo strumento finanziario reale non si sono verificati.
  • Connessione internet che improvvisamente cade, magari quando state cercando di chiudere la vostra posizione e vi bruciano il conto
  • Ultimo e forse punto peggiore sono broker non autorizzati e/o regolamentate

I broker truffa sono broker di solito piccoli e poco conosciuti.

Non agiscono da intermediari reali verso il mondo finanziario, puntano ai vostri soldi e a raccoglierne il più possibile da voi e dal passaparola per poi ritrovarsi con gli amici di prima a sorseggiare mojito alle Cayman.

Ma si può evitare di essere vittima di questi meschini criminali?

Sì e potete anche evitare di fargli sorseggiare mojito in chissà quale località vacanziera segnalandoli alle autorità competenti e facendogli così scontare la condanna che si sono cercati.

Cosa fare per evitare le truffe online nel trading

Nel caso del broker se pensate avete dei dubbi che il broker con cui state operando sta mettendo in atto comportamenti criminali verificate se possiede le regolari autorizzazioni e regolamenti.

Come? Potete consultare i seguenti siti:

  • Consob
  • AMF – Autorità del Mercato Francese
  • Investing.com

La Consob, Commissione nazionale per le società e la borsa, ha proprio nei suoi compiti ed obiettivi quello di evitare le truffe e di metterci in guardi di queste tutelando la nostra sicurezza.

Per mantenersi aggiornati basta andare sul sito e qui subito compaiono le attività svolte, i siti oscurati ed anche un’area proprio dedicata che vi consigliamo di visitare anche solo cliccando qui

La Consob redige poi costantemente l’elenco dei broker autorizzati anche questo facilmente consultabile online sul loro sito.

Nella sezione consumatori alla voce “Avvisi” ci fornisce anche le ultime truffe avvenute o altre segnalazioni di potenziale rischio.

Sempre la Consob riporta le segnalazioni anche di broker criminali o potenzialmente tali poiché mancanti delle regolari autorizzazioni e regolamenti e persino di quelli operanti in altre nazioni. 

La AMF- Autorità del Mercato di Francia è la gemella della Consob in Francia qui alla sezione “Warnings” come esattamente la Consob riporta le segnalazioni di broker non autorizzati.

Per consultarla ecco il link diretto al sito.

Investing.com è un sito che consiglia investimenti.

Tra i tanti servizi offre alla sezione “altro” la “lista nera dei broker” con quelli segnalati come ad alto rischio e anche i broker fraudolenti anche qui con broker anche di nazioni diverse.

Prima di decidere di fare trading o investire verificate!

Ora con questi strumenti è ancora più facile farlo e rimanere aggiornati.

Infine segnalate alle autorità come la Consob o alle forze dell’ordine se non sapete a chi rivolgervi.

Queste attueranno le dovute ricerche e garantiranno la vostra sicurezza condannando e ponendo fine ai comportamenti fraudolenti.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

Un veloce vademecum per evitare le truffe

Ecco per voi qualche piccola accortezza e suggerimento da seguire per evitare le truffe online nel trading.

Sì anche a costo di essere noiosi come quando da piccoli ci facevano le raccomandazioni prima di andare a scuola ecco a voi una breve lista di cose a cui prestare attenzione:

  • Studiate le dinamiche dei mercati azionari, l’analisi tecnica e in generale se volete iniziare a fare trading come questo funziona.
  • Provate il broker online se possibile usufruendo delle demo se questo le offre. Siete voi che farete trading e voi sapete quale soluzione è più conveniente ed efficace per le vostre necessità.
  • Non affidate i vostri soldi a nessuno. Cercate, tramite i siti consigliati sopra, il nome dei broker e in generale su google per scoprire se sono persone o società truffa
  • Partecipate a eventi, webinar e corsi di formazione riguardanti il trading online, purché siano svolti da professionisti.
  • Non accettate caramelle dagli sconosciuti, chi vi promette grandi guadagni a zero rischi molto probabilmente non è sincero, verificate e SEGNALATE alle autorità.

A voi è mai successo di incorrere in qualche tipo di truffa di questo tipo?

Quali strani modi hanno escogitato? Siete riusciti a segnalarli? Avete rischiato ma vi è andata bene?

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento