menù

Linee di contrattacco: cosa sono?

In questo articolo scopriamo le linee di contrattacco: cosa sono e perché sono importanti.

Per tutti coloro che già volevano abbandonare lo studio del trading, li aiutiamo noi ad imparare e a non demordere.

Le linee di contrattacco ricordano un po’ il volley o altri sport e in particolare la difensiva e successiva controffensiva che si mette in atto.

Nel trading funziona così?

Non aspettiamo oltre e approfondiamo cosa sono le linee di contrattacco nel trading.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Cosa sono le linee di contrattacco

Chiamate anche “counter attack lines”, le linee di contrattacco sono un pattern delle candele giapponesi.

Nello specifico individuano un pattern di inversione.

Si può dire che così mettono un freno, una resistenza ad un trend in corso.

Ma come si individua e da quante candele è formato?

Esso è costituito da due candele, come evidente dall’immagine in basso.

Per poterlo identificare correttamente dobbiamo sapere che può essere un pattern ad inversione sia rialzista sia ribassista.

Analizziamo così prima l’uno e poi l’altro caso.

linee di contrattacco

Caso 1: pattern di inversione rialzista

Nel pattern di inversione rialzista come si individua se ci si trova di fronte a delle linee di contrattacco?

Prima condizione per la realizzazione del pattern è la presenza del trend rialzista.

Come detto e come potete vedere dall’immagine si forma con due candele.

La prima candela del pattern deve essere una long candle in direzione del trend di provenienza, intendiamo così che ci deve essere una long white candle, una lunga candela verde.

La seconda candela invece deve essere una candela di colore opposto alla prima, quindi in questo caso una long black candle con un lungo real body.

Proprio questa seconda candela fa la differenza.

Le caratteristiche per identificare questo modello stanno soprattutto su questa seconda candela, ma perché?

Innanzitutto deve aprire in maniera importante, una forte apertura in gap rispetto alla prima candela.

Secondo poi, deve andare a chiudere in prossimità della chiusura della prima candela.

La chiusura della prima candela e la chiusura della seconda candela devono essere più o meno sullo stesso livello, devono quasi coincidere affinché il pattern si compia. A livello di riconoscimento del pattern questo può essere visto come un altro pattern noto come Dark cloud cover.

Soltanto che mentre il Dark cloud cover richiede una penetrazione del corpo della prima candela in questo caso la chiusura delle due candele deve praticamente coincidere.

Pertanto possiamo dire che il Counter attack lines pattern è praticamente un pattern meno importante, meno forte rispetto al Dark cloud cover.

Questo perché più la seconda candela nel Dark cloud cover chiude dentro il corpo della prima carriera più importante è il pattern.

A differenza invece del Dark cloud cover pattern le linee di contrattacco devono presentare una forte apertura in gap tra prima e seconda candela.

Nel Dark cloud invece tale gap è molto meno evidente.

linee di contrattacco in azione

Caso 2: pattern di inversione ribassista

L’opposto avviene all’interno di un inversione rialzista.

In questo caso il pattern si verifica all’inverso, si parte dunque da un trend ribassista.

Per prima compare una long black candle seguita, poi, da una long white candle.

Questa seconda lunga candela verde apre sui minimi e va a chiudere in prossimità della chiusura della prima candela.

Perciò anche qui è importante la forte apertura in gap e la coincidenza tra le chiusure.

Questo modello è assimilabile quasi a un Piercing line, fate attenzione a non confonderli.

Tuttavia il Piercing line come il Dark cloud cover richiede la penetrazione del corpo della prima candela, che qui, ovviamente, non è richiesto.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

Cosa significano le linee di contrattacco su un titolo

Ma cosa significa a livello di psicologia e comportamento quando si manifestano delle linee di contrattacco?

Approfondiamo il primo caso, considerando anche che il caso due di inversione ribassista agirà psicologicamente in maniera inversa a questo primo.

Nelle linee di contrattacco non c’è la penetrazione nel corpo della prima candela quindi a livello psicologico indica che la prima candela, la long white candle, conferma la forza dei tori: ci troviamo di fronte a un trend in salute.

L’apertura della seconda candela conferma il forte up trend e i tori, i nostro compratori, completamente in controllo del mercato.

Ma che cosa succede durante la giornata?

Improvvisamente i prezzi iniziano a scendere per poi andare a chiudere in prossimità della chiusura della prima giornata.

Adesso ci troviamo dove tutti i tori, i compratori che hanno aperto le posizioni sul gap o comunque sopra il massimo della prima candela, si trovano in netta difficoltà e timore dell’inversione.

Così tutti quei tori che avevano aperto la posizione precedentemente iniziano, dopo questa candela, ad aver qualche timore sulla salute e sulla prosecuzione del trend.

Questa seconda candela come detto fa la differenza.

Indica proprio l’indebolimento del trend, costituisce quasi un passaggio di consegne tra gli tori e orsi.

Per questo nelle giornate successive, soprattutto quando i prezzi scenderanno sotto il minimo della seconda candela o poi successivamente quando scenderanno anche sotto il minimo della prima candela, allora attenzione.

Significa infatti che i tori andranno a chiudere via, via le loro posizioni andando ad alimentare lo short.

Si ha così la definitiva discesa del titolo al quale si potrebbero unire nuovi orsi che andranno ad aprire nuove aperture e nuove posizioni al ribasso.

E come vediamo si presentano le righe rosse che seguono la seconda candela e indicano l’inversione avvenuta del trend.

Un’ultima pillola.

Come e dove posizionare lo stop loss.

In questo caso sarebbe bene posizionarlo sopra il massimo fatto registrare dal modello nel caso di un’inversione ribassista oppure sotto il minimo nel caso di un’inversione rialzista.

Vi è mai capitato di incontrare una delle due modalità di linee di contrattacco?

Fatemi sapere le vostre esperienze e dubbi nei commenti.

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *