La libreria del trader: 4 ebook e 2 video corsi
menù

Trading online: Pivot Point cosa sono?

I pivot point nel trading sono un elemento assolutamente da conoscere e molto utile da poter utilizzare.

Essi derivano dall’insieme di formule matematiche e da elementi di analisi tecnica, ma tranquilli anche se apparentemente possono sembrare complicati vedremo che sono molto facili da applicare e utilizzare.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Pivot Point: cosa sono

I pivot point nel trading sono dei veri e propri punti di rotazione.

A partire da un certo livello di prezzo questo viene adoperato come possibile indicatore ed espressione del movimento del prezzo di un titolo.

In francese pivot significa perno ed è proprio questo che tali punti fanno.

Sono dei punti perno che permettono di cogliere l’eventuale inversione nella direzione di un titolo e ottenere più o meno la conferma su un punto di break out di un titolo.

Vengono utilizzati moltissimo nel trading intraday, ma possono essere utili anche su un’operatività più lunga.

Come già precisato, il metodo per calcolare un pivot point è standard, generalmente i calcoli vengono effettuati automaticamente dalla maggior parte delle piattaforme di trading.

Ma sai chi li ha inventati?

A cosa servono i pivot point nel trading

Questi punti sono veramente utili perché si possono utilizzare sia come punti di supporto e di resistenza.

Così possono essere usati sia per entrare o uscire da una determinata posizione.

Sono molto comodi perché basta conoscere le informazioni del giorno precedente per poter calcolare i punti di inversione o di svolta su di un titolo.

uso pivot point

Come si calcolano i punti pivot

I punti di perno si calcolano attraverso precise formule matematiche, in realtà, poi, se non avete tempo e possibilità esistono sulle diverse piattaforme diversi strumenti che li calcolano in maniera automatica.

La formula per calcolare i pivot point consta di 3 elementi fondamentali e necessari per il calcolo:

  1. prezzo di massimo del titolo H
  2. prezzo di minimo del titolo L
  3. Livello di chiusura del titolo C

Attraverso una semplice moltiplicazione di tutti e 3 e poi la conseguente divisione per 3 si ottiene il prezzo medio – AP.

A partire da questi elementi si possono così ottenere 6 diversi punti: 3 di resistenza e 3 di supporto, come potete vedere in immagine.

pivot point trading online

Le formule sono le seguenti:

1° pivot di supporto: S1=(2xAP)-H

1° Pivot di Resistenza:  R1=(2xAP)-L

2° Pivot di Supporto: S2=AP-(R1-S1)

2°Pivot di Resistenza:  R2=(AP-S1)+R1

3° Pivot di Supporto: S3= L – 2 x (H – AP)

3° Pivot di Resistenza:  R3= H-2 x (L – AP)

Sulla base di essi quindi si potrà poi procedere con la nostra operatività.

Come si usano i pivot point nel trading

I pivot point nel trading possono essere usati come punti di resistenza e supporto perché il punto si mantiene molto forte nel frenare il titolo.

Sono così sfruttabili per individuare punti di uscita o di entrata.

Il primo punto di pivot 1 sia che sia di resistenza o di supporto ci indica che su quel livello si respingono i prezzi.

Di conseguenza è molto probabile che nel momento in cui si superi uno dei due il nostro titolo sta vivendo una possibile inversione.

L’inversione potrà essere poi confermata dall’arrivo in prossimità o dal superamento dei punti pivot 2 e 3 che indicheranno situazioni di ipercomprato o di ipervenduto.

Di fronte a questi livelli si dovrebbe così se si è indecisi uscire più che entrare sul titolo.

Pivot-Point-trading bounce strategy

Ma come usarli ancora più concretamente per fare analisi tecnica?

Se il mercato apre sopra il punto pivot e il prezzo si mantiene al di sopra del nostro picchetto o si supera la resistenza allora sarebbe bene avere una posizione long.

Nel momento in cui il titolo rompe un supporto o apre sotto il nostro picchetto e il prezzo si mantiene al di sotto di questo livello, al contrario, sarà bene operare in maniera short.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

Vantaggi e svantaggi dei punti pivot

Il vantaggio dei pivot point nel trading è che essi basandosi su dati reali si mantengono molto più obiettivi di altri indicatori.

Lo svantaggio è che accade che durante una stessa giornata un prezzo tocchi più volte i punti pivot ciò genera oltre che molti falsi segnali anche al contempo molta confusione.

Al riguardo perciò come per ogni altra attività di trading è sempre bene di conseguenza usare i pivot point insieme ad altri indicatori di trend e sopratutto affini al tipo di strategia che si sta applicando o testando.

E voi li utilizzate i pivot point?

Fatemi sapere cosa ne pensate e su quale dei 3 punti vi sentite più sicuri ad operare.

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *