1 settembre 2020: esce il nuovo libro di IoInvesto: leggi subito i primi 2 capitoli
menù

I peggiori indici italiani per il coronavirus

Quali settori dell’economia  peggiori e che stanno lottando contro il Coronavirus?

Sono settori che resisteranno anche in questa fase due del Coronavirus o c’è da aspettarsi cambiamenti e nuovi equilibri?

I peggiori indici italiani rispetto al coronavirus

Ad oggi i peggiori settori italiani in cui investire e dove cercare di limitare le perdite sono diversi.

Molti scontati altri meno.

Scopriamo alcuni numeri e vediamo il macroscenario ad oggi in termini di rendimento medio annuo come misurato dal FTSE ITALIA ALL SHARE.

Perchè il coronavirus può spaventare ma se ci si carica di rischio specifico forse tutto diventa più nero.

Il meno peggio

Tra i settori dell’economia che è andato meno peggio da inizio anno vi è il settore dei servizi.

In questo il lockdown ha di certo pesato.

La contrazione annuale è stata infatti pari al 36%.

Tuttavia rispetto ad altri settori vista comunque la sua strategicità per il funzionamento del Paese la contrazione sarà ridotta.

Fanno infatti parte del settore aziende e società specializzate nell’industria anche dell’intrattenimento e dell’informazione come il Sole 24h, Cairo e Mediaset.

Molto hanno invece pesato le performance di Autogrill e Grandi Viaggi.

Meno forte invece e più degno di recupero sarà sicuramente Unieuro e i titoli sportivi.

Qui come si può guadagnare anche dai ribassi.

Questo l’andamento a sei mesi del settore:

indici peggiori italiani

Il quarto meno peggio

Hannno retto invece un pochino meno le azioni che appartengono al settore dell’economia che fa riferimento alle risorse di base.

Il settore ha avuto una contrazione da inizio anno pari al 37%, poco meno del precedente e dovuto a Tenaris e quindi al comparto petrolifero.

Tenaris infatti ad oggi ha avuto una contrazione di ben il 39% sull’intero anno e la sua dipendenza dal greggio può non confortare.

Questo l’andamento dell’indice a sei mesi:

peggiori indici italiani coronavirus

Il podio dei peggiori indici italiani per il coronavirus

Il terzo tra i peggiori indici, che più ha sofferto dal coronavirus è il settore retail.

D’altra parte non una sorpresa.

Con le aziende bloccate e la quarantena mondiale vendere ma soprattutto comprare è impossibile.

Bene chi ha saputo sfruttare il digitale e vanta una presenza forte sul emrcato, parliamo nuovamente di Unieuro.

Meno bene i piccoli gruppi cui il virus ha cambiato modelli di business, certamente stressato il settore del marketing e dato uno sprint in più a quella digitalizzazione sempre rimandata e che ora non lo è più.

Il settore si è contratto negli ultimi sei mesi del 38,3%, una contrazione

Qui il grafico con l’andamento:

peggiori indici italiani coronavirus 2

Il secondo dei peggiori indici italiani per il coronavirus

Secondo posto, e non possiamo dire che un po’ stiamo ridendo sotto i baffi, è il settore bancario.

Di certo l’andamento è preoccupante perchè le banche nonostante tutto garantiscono l’accesso al credito per le aziende e quindi hanno una loro utilità.

IIl calo è stato del 39,7% negli ultimi sei mesi.

Ma di certo non se la passano bene, ma la contrazione è solo temporanea e molti grandi gruppi, Intesa solo per citare l’ultima in questi giorni alla ribalta.

In realtà molto hanno pesato le notizie sui dividendi e noi siamo in attesa delle trimestrali per valutare bene quanto il calo possa influenzare anche i futuri andamenti e le opportunità d’investimento.

Qui la contrazione degli ultimi sei mesi:

peggiori indici italiani coroanvirus banche

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Il peggiore dei peggiori indici italiani nel coronavirus

Il peggiore dei peggiori è il settore dei viaggi e del tempo libero.

Di tempo libero direi che ne abbiamo più che a sufficienza, almeno alcuni fortunati di noi che non sono costretti allo smart working, ma di certo il lock down e la quarantena ci costringono a non poterlo sfruttare come vorremmo.

Viaggiare è impossibile e per questo anche Buffett ha dovuto taglaire velocemente le perdite vendendo tutte le compagnie aeree acquistate negli anni.

Il settore è andato peggio di tutti e la contrazione è stata globale, qui jeiofniowefioweiof

Ad oggi il rendimento medio anno ha avuto una contrazione pari a ben il 42,3%, un ribasso che si distanzia molto dall’intero calo dell’indice generale:

Questo l’andamento a sei mesi dell’indice che racchiude per esempio FNM, il gruppo leader leader del trasporto ferroviario lombardo.

Qui puoi scoprire anche i 4 settori più colpiti dalla pandemia.

coronavirus viaggi

E voi oltre il settore viaggi vi aspettavate questi cali?

Fatemi sapere cosa ne pensate e se sono e resteranno questi i peggiori indici italiani per il 2020 e a causa del coronavirus qui nei commenti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie finanziarie del mondo? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita “La bussola Finanziaria

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento