Broker's battle: La guida definitiva per scegliere il broker
menù

Investire in azioni oggi conviene più del 2019

C’è un indicatore che pochi conoscono e che potrebbe confermare, ancora una volta, che investire in azioni conviene e che investire in azioni ora è la soluzione migliore!

Vediamo perchè e cosa indica questo indicatore dell’attuale situazione di incertezza e volatilità.

Investire in azioni: oggi il potenziale di mercato

Se guardiamo al mercato azionario per investire possiamo essere felici perchè il potenziale rendimento a 10 anni del mercato azionario è addirittura migliore di quanto fosse nel 2019.

Come mai?

Non c’entra la ripresa economica nè la velocità di sviluppo del vaccino per coronavirus.

Ma dalle condizioni della società, pandemie e scenari politici a parte.

Molte delle medie di mercato come COMP del Nasdaq quest’anno sono salite più del 2019 il che rende investire in azioni motlo più vantaggioso.

Perchè investire in azioni oggi

Il miglioramento delle condizioni e che possono dare il via la vostro investimento in azione è dovuto anche ad un indicatore particolare.

Stiamo parlando di un indicatore poco conosciuto.

La quota di attività finanziarie detenute dalle famiglie amerciane e dalla quota in cui queste sono investite in azioni.

L’allocazione azionaria delle famiglie è un indicatore contrarian ed è legato all’inverso all’andamento del rendomento azionario nei successivi 10 anni.

Ma come funziona questo indicatore e perchè dovrebbe spingerci ad investire in azioni?

In realtà l’indicatore è utile perchè il patrimonio netto delle famiglie investito è opposto alla liquidità, i contanti, detenuta dalle famiglie.

Quando si hanno livelli di liquidità più alti ci si trova in fasi rialziste e l’allocazione della liquidità delle famiglie aumentano infatti tanto quanto diminuiscono le allocazioni azionarie.

Secondo il Ned Davis Research questo indicatore può anche spiegare il 77% della variazione del rendimento del mercato azionario su archi temporali di 10 anni e ciò vale dal 1951.

INVESTIRE IN AZIONI

Alla fine dello scorso anno, l’allocazione azionaria delle famiglie si attestava al 56,3%, vicino al picco toccato sia nel 2000 che nel 2007, come si può vedere dal grafico allegato.

Questo è il motivo per cui, all’inizio di quest’anno, anche prima che il coronavirus arrivasse, le prospettive decennali del mercato azionario erano preoccupanti.

Un modello per capire che investire in azioni conviene più che farlo nel 2019

Costruendo un semplice modello econometrico costruito sui dati trimestrali dell’allocazione delle risorse delle famiglie dal 1951 e il rendimento di esse corretto per l’inflazione presente sul mercato azionario in ogni intervallo temporale considerato ecco che per il 2019 si otteneva un potenziale di rendimento negativo dell’-1,3%.

Investire in azioni

Se vuoi investire in azioni però ci tengo a ricordarti che questo indicatore non può essere usato come strategia di market timing a breve termine.

E per il 2020 cosa ci dice?

Purtroppo i dati vengono rilasciati sempre con un po’ di ritardo ma confermano la portata interessante di un’eventuale legame di questo indicatore con altri considerati per investire in azioni.

A amrzo 2020 l’allocazione in azione era pari al 49% ed era calata di ben 7 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

Male.

Questo è il calo trimestrale più grande da quando i dati hanno iniziato a essere raccolti nel 1951.

Secondo il mio modello econometrico, questa allocazione ridotta si è tradotta in un rendimento reale a 10 anni previsto del 2,3% annualizzato dal livello del 31 marzo.

Allora perchè conviene investire oggi?

Perchè da quei dati il mercato azionario si è rafforzato sebbene ancora proietta un redniemento totale adeguato all’inflazione, quanto meno per lo S&P500.

Siamo ad oggi per chi vuole investire su un rendimento più alto del rendimento reale decennale atteso al 2019, abbiamo infatti un trimestrale a -0,5% e un decennale a -1,3%.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Investimento in azioni: capire l’inflazione

Per prevedere il rendimento nominale del mercato azionario, piuttosto che corretto per l’inflazione, dobbiamo prevedere proprio quale sarà l’inflazione.

Secondo un modello costruito dalla Cleveland Federal Reserve, l’inflazione prevista per il prossimo decennio almeno per gli USA è dell’1,2% su base annua.

Aggiungete il rendimento reale previsto dello 0,5% annualizzato dal modello azionario delle famiglie e arrivate a una stima del rendimento totale per le azioni dell’1,7% annualizzate nel prossimo decennio.

Ecco perchè ad oggi conviene investire in azioni e farlo anche presto, ma mi raccomando anche qui valgono le solite avvertenze.

Fatelo con attenzione.

Affidatevi ad una strategia, analizzate le azioni scelte sia dal lato fondamentali che tecnico e ricordatevi di pianificare il money management sia per l’ivestimento totale che per singola operazione, per capire quali regole di money management applicare potete leggere anche qui: Money management: gestire i soldi nel trading.

Come investire in azioni

Se ora vuoi iniziare e ti stai chiedendo come si investe in azioni ci sono alcuni piccoli step da seguire.

Come detto ancor prima di iniziare ad operare devi capire il reale obiettivo che ti sta spingendo ad investire in azioni.

Devi definire il tipo di operatività che cerchi, che è differente tra trading e investimenti.

Procedi poi prima di iniziare a investire in azioni a definire l’ammontare di capitale che puoi dedicare a tale investimento.

In questo, come detto, le regole del money management sono fondamentali.

Sceglierai solo alla fine il broker eprima di tutto dovrai fare tanta, tanta pratica in demo.

Infine devi studiare perchè sono sicuro che se anche ora finalmente hai deciso di investire in azioni non sai quale scegliere e affidarsi alle notizie spot presenti sul mercato e senza alcuna nozione è invece il primo passo per il fallimento.

E voi avete già iniziato a pinaificare il vostro investimento in azioni?

Fatemi sapere cosa ancora vi trattiene qui nei commenti e se usate altri indicatori.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!.

Alessandro Moretti

Lascia un Commento