Numero Verde 800 14 04 04 Lun-Ven 9-19

Candele giapponesi: i pattern più importanti

Home»Articoli»Candele giapponesi: i pattern più importanti
candele giapponesi

Interpretare i pattern più importanti delle candele giapponesi o candlestick pattern, che fanno in modo di riconoscere possibili sviluppi futuri nel trend dei titoli presi in esame.

In occidente arrivarono solo molti anni dopo, intorno al 1989 grazie a Steve Nison che le studiò per anni in Giappone.

E le fece arrivare in occidente con il suo libro Japanese Candlestick Charting Techniques, tutt’ora considerato uno dei migliori testi in materia.

Queste candele a seconda del loro posizionamento e della loro forma, danno vita a delle figure, chiamate appunto pattern, in grado di individuare tempestivamente eventuali risvolti nel movimento dei prezzi.

Le candele giapponesi, i pattern e come suddividerli

Esistono almeno 39 pattern tra i più importanti, eh sì, sono tanti.

Impararli tutti in una volta è molto difficile e anche i più bravi non ci riescono. pattern candele giapponesi

Per questo non mettetevi fretta e non scoraggiatevi, anche perché mi interessa che li apprendiate per bene e sappiate con il tempo interpretarli al meglio.

Nel corso di trading online di analisi tecnica che ho strutturato per voi impariamo come riconoscerli e distinguerli.

Molti di questi pattern sono però più frequenti di altri e sono anche più importanti da conoscere e riconoscere per questo nel corso di trading online mi soffermo molto.

In genere i pattern che necessitano di un minor numero di candele sono più frequenti, ma non è sempre così, anzi.

Le figure più complesse, o semplicemente più strutturate, sono di solito le più affidabili.

Prima di distinguere pattern e configurazioni specifiche delle candele giapponesi, facciamo un po’ di chiarezza.

Si possono avere infatti 2 categorie di pattern principali:

  • Pattern di Continuazione: essi preannunciano la continuazione del trend;
  • Pattern di Inversione: essi preannunciano o l’interruzione o l’inversione del trend.

Queste 2 categorie poi possono essere a loro volta scomposte in 2 tipi di pattern:

  • Pattern rialzisti
  • Pattern ribassisti

Saper decifrare i pattern e il significato delle candlestick giapponesi, se predittivo di rialzi o ribassi, è importante e ci permette di agire di conseguenza.

Certo, tutti i pattern non sono così assoluti e gli errori e i falsi segnali sono sempre in agguato, ma andiamo a vedere quelli che ritengo essere i pattern più importanti nell’analisi delle candele giapponesi.

Nell’immagine in basso sono rappresentati alcuni pattern, bearish a sinistra e bullish a destra.

Cos’è il pattern Hammer 

Il nome di questa figura la rappresenta alla lettera, in tutto e per tutto sembra un martello.

Si tratta di una figura di inversione di tipo rialzista che si forma, pertanto, durante i down trend.

È formato da una sola candela giapponese dal corpo piccolo e lunga, lower shadow (ombra inferiore).

Il colore generalmente non è importante, ma se è verde è un segnale in più della positività e validità dell’inversione vicina.

L’hammer rientra all’interno della categoria delle candele giapponesi che vengono chiamate umbrella lines.

Le umbrella lines sono dei modelli di candele giapponesi formate da una sola candela,

si possono verificare dopo un up trend o dopo un down trend e in questo caso la loro caratteristica è che hanno una lunga lower shadow e un piccolo real body:

  • Quando si formano dopo un down trend vengono chiamate hammer
  • Quando si formano dopo un up trend vengono chiamati hanging man

Inoltre, l’hammer è un pattern che rientra nella categoria umbrella lines che in giapponese viene chiamato “takuri”.

La lunga lower shadow, in pratica il bastone del nostro martello, dovrebbe essere almeno due volte più lunga del corpo, più è lunga, più si ha un segnale forte.

La upper shadow, invece, non dovrebbe esserci o se c’è dovrebbe essere veramente piccola.

L’hammer è una figura, oltre che semplice nella sua rappresentazione, anche nel suo utilizzo.

Questo pattern non ha bisogno di successive conferme ed è valido anche se si forma dopo piccoli ribassi di breve termine.

Ecco come si presenta l’hammer, trend di provenienza ribassista e subito dopo inversione a rialzo. hammer pattern

I fattori che incrementano l’importanza del pattern sono i seguenti:

  • Maggiore è la lunghezza della lower shadow maggiore sarà la forza del pattern
  • Più l’upper shadow è corta maggiore sarà la forza del pattern
  • Più il real body è piccolo più è importante il pattern

Tuttavia, dovete stare molto attenti a non confondere il bullish hammer con l’hanging man, il suo equivalente che troviamo però sui massimi.

Andiamo perciò ad analizzare prima l’hanging man, così che non li confondiate, e poi l’inverted hammer, di configurazione simile all’hammer, ma con alcune differenze.

Queste sono tutte varianti delle candele giapponesi e il trend di provenienza e la loro posizione ne determinano il nome e, di conseguenza, la loro implicazione.

Cos’è l’inverted hammer?

L’inverted hammer è il fratello gemello dello shooting star soltanto che mentre la shooting star si forma dopo un movimento rialzista, l’inverted hammer si forma dopo un movimento ribassista.

Come trovare l’inverted hammer?

La forma della candela è quindi la stessa, ma cambia il trend di riferimento, pertanto le caratteristiche sono:

  • L’hammer pattern di tipo inverted è quindi di inversione formato da una sola candela con un real body piccolo
  • Un’upper shadow lunga almeno il doppio del real body
  • L’assenza della lower shadow o comunque una molto piccola

Il colore non è rilevante sull’efficacia del pattern, certo che se trovi un real body verde è preferibile ad un real body rosso, ma comunque non fa molta differenza.

La presenza di questa lunga upper shadow è un segnale di debolezza da parte dei tori, in quanto i tori nella giornata non sono riusciti a mantenere i prezzi alti e la loro forza è stata immediatamente riassorbita dagli orsi.

Il pattern non ti dà il target, che dovrai andare a misurare con altre tecniche, quindi dovrai, soprattutto, andare a valutare il trend stesso.

Come fare trading con l’inverted hammer

Gli Orsi tornano pertanto ad essere di nuovo confidenti:

Per lavorare con questo modello dell’analisi candlestick, dobbiamo aspettare la rottura del massimo dell’upper shadow e lo stop loss lo andiamo invece a posizionare sotto il minimo del modello.

L’inverted hammer necessita quindi di conferma come accade nell’hanging man.

Dato che è un pattern formato da una sola candela è più probabile trovarlo su minimi di movimenti secondari.

Quindi in realtà è più difficile trovarlo sulle inversioni più importanti ed è pertanto più facile trovarlo dopo una correzione di un trend rialzista invece che sui minimi storici.

Se il real body non è presente la candela diventa ovviamente una gravestone doji.

Una domanda che viene spontanea è:

Se la lunga upper shadow è un segnale di debolezza dei tori e di forza degli orsi, perché questo modello è un modello di inversione rialzista?

La risposta sta proprio nell’attesa della rottura del massimo dell’upper shadow, attendiamo la rottura del massimo dell’upper shadow.

Questo perché tutti gli orsi che in questa candela si sono posizionati short, se nei giorni successivi i prezzi non fanno nuovi minimi ed iniziano a galleggiare in quest’area indicata, saranno temporaneamente in loss.

Gli orsi che invece si sono posizionati sull’upper shadow staranno soffrendo delle perdite, altri saranno in pari ma inizieranno ad essere nervosi e dove andranno a mettere lo stop loss?

Probabilmente sopra il massimo dell’upper shadow.

Quando i prezzi supereranno i massimi dell’upper shadow scatterà una corsa alla ricopertura e quindi gli orsi ricopriranno le posizioni che andranno ad alimentare il rialzo.

Se a questo rialzo si aggiunge anche una crescita della domanda, allora il movimento può essere veramente lungo e importante.

Questa è la psicologia che sta dietro questo pattern.

Intanto se siete più esperti di trading e siete veramente appassionati vi consiglio di informarvi anche per diventare analista tecnico?

Hanging man

A differenza dell’hammer, l’hanging man nelle candele giapponesi indica una inversione, ma di tipo ribassista e necessita di un uptrend per potersi presentare.

Come si manifesta sul nostro grafico a candele?

Graficamente è identico all’Hammer, quindi, piccolo corpo, lunga lower shadow e idealmente nessuna upper shadow.

E il colore? Anche in questo caso in maniera affine all’Hammer non è molto importante, ma se c’è, essendo una figura ribassista, se è rosso allora il segnale è più affidabile.

A differenza del martello, però, il nostro impiccato ha bisogno di una conferma della sua dipartita e inversione del trend.

Generalmente la conferma dell’inversione che si ha il giorno dopo, visto che la lower shadow lunga indica la forza dei compratori.

Perciò il giorno dopo è necessario che la candela successiva chiuda sotto il minimo della lower shadow dell’hanging man, ecco su un grafico di un titolo reale come si presenta. pattern candele giapponesiA livello statistico potenzia l’affidabilità del pattern se questo si forma sui massimi storici o dopo un trend lungo e duraturo, altra differenza con l’hammer.

Differenza pattern Hammer e Hanging man

Ci sono alcune differenza con l’hanging man (l’equivalente dell’hammer che però si forma sui massimi) e alcune peculiarità dell’hammer rispetto all’hanging man stesso:

  • L’hammer è valido anche quando si forma dopo piccole discese di breve termine, mentre l’hanging man è valido solo quando si forma dopo lunghi e soprattutto estesi movimenti rialzisti, specialmente quando si forma sui massimi storici.
  • L’hammer non necessita di successive conferme, e di conseguenza dopo aver visto il formarsi dello stesso possiamo andare ad aprire una posizione il giorno dopo.
  • L’hanging man invece necessita di una conferma il giorno dopo, questo perché la lunga lower shadow è un segnale di forza da parte dei tori e questa peculiarità di forza dell’hammer non si riscontra invece nell’hanging man.

Se vi sentite molto bravi o volete apprendere conoscenze più approfondite sull’analisi tecnica e le candele giapponesi vi consiglio i corsi di trading online che offriamo e attraverso i quali potrete anche sostenere l’esame SIAT e avere la certificazione di analista tecnico.

Non confondere le due figure, guarda nell’immagine seguente come sono simili. pattern candele giapponesiCandele giapponesi il pattern Inverted hammer

Non si può citare l’Hammer senza citare suo fratello, l’inverted hammer.

Graficamente appare uguale all’hammer, ma all’inverso.

Anche la posizione è uguale, si trova infatti alla base di un trend ribassista.

Ha un piccolo corpo, e questa volta ad essere il doppio del corpo sarà l’upper shadow invece della lower shadow, che al contrario sarà del tutto assente o ridottissima.

Il colore di nuovo non è così importante, ma se è verde è meglio perché il pattern, lo ricordiamo, ha implicazioni rialziste.

Il trend di provenienza deve essere quindi ribassista proprio perché il pattern ha implicazioni rialziste.

Come l’hanging man, anche l’inverted hammer ha bisogno di una successiva conferma.

Nelle candele giapponesi il contesto in cui si viene a formare il pattern è importante quanto il pattern stesso.

Shooting star

Abbiamo accennato a questo pattern delle candele giapponesi e alla sua importanza, ma come identificarlo?

Lo Shooting star rimane sempre nei pattern di inversione ribassista, come l’hanging man, per questo ha bisogno di un trend al rialzo da invertire.

Anche questo si forma con una semplice candela ed è davvero molto spesso confondibile con l’inverted hammer.

La differenza sta nella posizione.

È caratterizzato sempre da un piccolo corpo, una lunga upper shadow e una lower shadow del tutto assente o ridottissima.

Il colore, se rosso, determina una maggiore sicurezza dell’inversione prossima.

Il massimo della upper shadow forma un’importante resistenza, quindi è possibile posizionare gli stop loss sopra il massimo della candela.

Di solito, dopo questo pattern, i prezzi aprono e fanno nuovi massimi sul trend rialzista, i compratori, tori, sono forti ma durante la giornata si indeboliscono tanto che i prezzi chiudono sui minimi della giornata o tornando sui prezzi di apertura.

I compratori hanno così lasciato in maniera silenziosa e discendente il controllo ai venditori, gli orsi, le operazioni short diventano prevalenti e sempre più consistenti.

Dietro ogni pattern delle candele giapponesi dovete sempre tener presente che ci sono persone, compratori e venditori, non state guardando dei semplici grafici, state guardando il comportamento di migliaia di operatori, professionisti e no, investitori e scalper, tenetelo sempre presente e guarderete con occhi diversi.

La lunga upper shadow come segnale di debolezza è più che sufficiente e non ha bisogno di altre conferme.

Una situazione ideale di questo pattern è che si presenti in gap con la candela antecedente.

Ecco come appare su un titolo e la differenza e somiglianza con l’inverted hammer nell’immagine successiva, intanto se volete proseguire la vostra formazione vi consiglio di accedere all’area riservata dove trovate tanto materiale gratis.

Candele giapponesi pattern Morning and Evening Star

Sempre tra le stelle restiamo ed esploriamo meglio la morning star e la evening, la prima è un pattern di inversione rialzista, l’eufemismo con l’alba rende l’idea.

La seconda, l’evening star, è un pattern di inversione ribassista, la stella della sera, e anche qui il nome ci indica facilmente un pattern dalle implicazioni ribassiste.

Questi pattern delle candele giapponesi, a differenza dei precedenti, si formano dalla combinazione di tre candele.

La morning star si verifica dopo un trend ribassista, riporta la luce e, come noi la mattina, anche il trend inverte e parte al rialzo.

L’evening invece, preannunciando la sera, determina l’arrivo del buio e quindi che il trend volgerà al ribasso.

Nella morning star la prima candela giapponese è una lunga candela rossa ribassista, con un lungo real body seguita da una star, la nostra seconda candela, cioè una candela con un piccolo real body.

La terza candela, invece, è una long white candle, verde quindi, idealmente molto estesa.

Nella sua versione ideale, tra la 2° e la 3° candela deve esserci un gap.

La evening star è l’esatto contrario.

Avremo tre candele giapponesi, una lunga candela verde, poi una piccola star, magari rossa, e un’altra lunga candela rossa che ha un gap con la seconda candela.

Entrambi questi pattern non hanno bisogno di una conferma. pattern candele giapponesiLa forza dell’inversione si può valutare in base alla lunghezza della terza candela.

Più è lunga la terza candela più è forte e più chiude in basso (o in alto se è una morning star) meglio è.

Tale forza si può confermare con un’analisi dei volumi, se abbiamo una evening stare e sono elevati sulla prima candela e in diminuzione sulla seconda e la terza, maggiore è la valida del pattern.

In basso come riconoscere sia la morning che la evening star.

Three black crows

Lasciamo le stelle, ma rimaniamo nel cielo e parliamo di questo importante pattern: i tre corvi neri.

Si tratta di un pattern di inversione ribassista e si oppone al pattern successivo, quello dei 3 soldati bianchi.

Questa figura la troviamo raramente e dopo un uptrend, in particolare uno lungo ed importante.

Si origina da tre candele, tre lunghe candele rosse in serie.

Ciascuna di esse poi dovrà avere l’apertura all’interno del corpo della precedente candela e chiudere sotto il minimo di questa o sui minimi.

Questo tipo di pattern delle candele giapponesi non ha bisogno di conferme. three black crows analisi tecnica

Una volta che si presenta indica una netta chiusura del trend e del passaggio di controllo dai tori agli orsi, dai compratori ai venditori.

Bisogna fare molta attenzione perché quando si verifica questo pattern di solito si è molto lontani dallo stop loss.

Ecco come si presentano i nostri tre corvi, rossi in questo caso, ma in realtà nella tradizione essendo candele nere sono neri.

Three white soldiers

Questo pattern indica, invece, un’inversione rialzista che si verifica dopo un trend ribassista.

Per averlo sono necessarie tre lunghe candele verdi.

Anche qui i termini di apertura e chiusura devono essere rispettati, vediamoli.

La seconda e la terza candela devono aprire all’interno del corpo della precedente e chiudere oltre i massimi.

Può succedere che, invece di aprire o chiudere all’interno del corpo, la seconda e la terza candela chiudano sulle shadow della candela precedente o sui massimi nuovi, ciò non inficia la validità del pattern.

Anche qui dobbiamo fare molta attenzione perché siamo distanti dallo stop loss.

Tanto è forte l’inversione che anche questo pattern non ha bisogno di altre conferme, immaginate davvero l’attacco a spade alzate di un esercito.

Avete visto quanti sono i pattern dell’analisi tecnica e non abbiamo ancora finito!

Per diventare abili nell’interpretare i mercati con questi pattern vi consiglio di frequentare uno dei nostri corsi di trading online, è un investimento che si ripaga da sè e che accelererà molto la vostra attività di trading.

Gravestone Doji

La Gravestone Doji indica un’inversione al ribasso e per questo è necessario trovarsi su un uptrend.

Questa si presenta quando siamo su massimi molto alti.

È una figura delle candele giapponesi abbastanza rara, ma semplice nella sua configurazione poiché formata da una sola candela.

Come tutte le Doji, è questa la loro peculiarità, il prezzo di apertura e di chiusura coincidono, di conseguenza questa candela non ha un body.

Nelle classiche Doji, l’assenza di un corpo indica l’indecisione del mercato: compratori e venditori hanno la stessa forza e nessuno dei due prevale sull’altro.

A causa di questa indecisione i prezzi oscillano sul prezzo di apertura senza una direzione precisa e questa indecisione e scontro equilibrato tra forze continua per tutta la sessione che, come abbiamo detto, si conclude come era iniziata e in attesa che parta un nuovo trend.

Se ci troviamo in situazioni di ipercomprato o ipervenduto o vicino a importanti livelli tecnici come resistenze o supporti, e ci sono altri segnali di inversione, allora l’inversione è estremamente probabile.

La Gravestone doji, a differenza delle doji normali, ha una forte oscillazione in un’unica direzione.

Presenta infatti un’upper shadow molto lunga e una lower shadow assente. doji candele giapponesiQuesta lunga ombra superiore indica che i venditori hanno preso forza lì dove invece i compratori sono rimasti più calmi o indecisi.

Questo pattern delle candele giapponesi non ha bisogno di conferme, eppure prima di operare vi consigliamo di attendere un altro segnale di inversione o che una candela negativa chiuda sotto il minimo della gravestone.

A questo punto aprirete la vostra posizione di vendita e fisserete lo stop loss poco sopra il massimo della gravestone.

Nel grafico in basso vediamo come appare una Gravestone doji, notate l’assenza di corpo tipica delle doji e la grande upper shadow, ma soprattutto notate che downtrend la segue.

Dragonfly Doji

L’opposto del Gravestone è la Dragonfly doji. Questo pattern delle candele giapponesi segnala un’inversione rialzista dopo un movimento al ribasso.

Si presenta come la Gravestone, ma inversa, di conseguenza, come ogni doji, non ha un body e all’opposto del pattern precedente ha una lunga ombra inferiore, una lunga lower shadow, e una upper shadow inesistente.

La sua lunga lower shadow indica dunque che la seduta è stata dominata dai compratori e che i venditori hanno portato i prezzi ai minimi e ora hanno perso la loro resistenza.

Generalmente si presenta dopo forti trend o in prossimità di importanti livelli tecnici come un supporto.

C’è da dire che si tratta di un pattern raro e che, quando si verifica, non ha bisogno di conferme, eppure anche in questo caso prima di aprire la posizione di acquisto vi consigliamo di attendere la chiusura della candela giapponese successiva.

Se la candela successiva alla Dragonfly è positiva e chiude sopra il massimo, allora potete agire mettendo lo stop loss pochi punti sotto il minimo della doji.

In basso l’esempio di come si riscontra sul grafico questo pattern. fare trading analisi tecnica

Candele giapponesi e i pattern: quale grave errore non fare

Quando analizziamo le candele giapponesi i pattern devono essere valutati attentamente.

Bisogna fare molta attenzione a un errore molto grave che potrebbe costarci molto caro.

Si corre spesso il rischio di soffermarsi solo su alcuni tipi di candele e decontestualizzarle, pensate all’hanging man che si confonde spesso con l’hammer.

Si coglie un pattern, lo si prende per certo e si cade in errore mentre, leggendolo in un contesto generale e avendo una visione di insieme, si capisce che forse quel pattern visto era debole o poteva indicare un falso segnale che non abbiamo colto.

Candele giapponesi i pattern e la loro importanza

Nelle Candele giapponesi i pattern visti in questo articolo sono i più importanti pattern che dovete primo imparare e secondo imparare a riconoscere.

Altri due importanti pattern che ci tengo approfondiate sono l’engulfing e il rising e falling three methods.

Entrambi sono trattati veramente approfonditamente nei miei corsi online e se volete iniziare vi consiglio di accedere all’area riservata dove trovate tanto materiale gratuito.

Certo ce ne sono altri, ma avremo tempo e modo di approfondire, per ora imparate questi e di certo se diventate esperti nel riconoscerli avrete armi potenti al vostro servizio per condurre in maniera più serena e sicura i vostri trade.

Oltre alla teoria sicuramente altro importante aspetto è fare pratica e voi sapete come fare?

Attraverso un corso di trading vedrete applicate tutte le nozioni ed i pattern dell’analisi tecnica e sarà più facile e veloce riconoscerli e così fare profitti con il trading.

In questo modo finalmente affiancherete alla teoria la pratica, ad esempio noi offriamo molti corsi di trading, sia per principianti che per esperti, ma soprattutto abbiamo un gruppo di assistenza su telegram per rispondere alle vostre domande teoriche e pratiche, cosa aspettate?

I mercati aspettano solo voi, ma dovete essere preparati!

Alessandro Moretti

200204 Cards Corsi Alessandro_Masterclass

Masterclass Analista tecnico

Diventa un Analista Finanziario Certificato in 12 settimane e crea la tua personale strategia di trading.

Scopri subito la masterclass