Vuoi imparare l'analisi tecnica senza sforzo? Scarica gratis le 22 video pillole di analisi tecnica.
menù

Comprare azioni al ribasso: 4 trucchi

Se ti stai chiedendo così come comprare azioni dai ribassi di mercato ecco per te 4 semplici trucchi per farlo!

Mentre il Dow Jones perde ben 1800 punti e quasi il 7% in un solo giorno noi possiamo sfruttare questi ribassi come opportunità e comprare azioni.

Il mercato e i ribassi

Da inizio anno il mercato nel complesso è sceso di circa il 10% in due mesi, ma alcuni titoli hanno risentito di cali molto maggiori mentre altri hanno tenuto.

Vi basti sapere che un gigante come American Express è sceso da 134 dollari a 98 dollari e similmente Citigroup che passa da 55 dollari a 41 dollari e così Boeing che passa da 149 a 124 dollari.

comprare azioni

Tuttavia, il calo di questi titoli impallidisce rispetto alla devastazione nel settore energetico, poiché il prezzo del petrolio è crollato da oltre 100 dollari al barile a circa 26 dollari, ad oggi sta recuperando ma di nuovo nelle ultime ore è calato a 39 dollari.

Nel frattempo, i prezzi di altre materie prime, dal rame al grano, sono crollati a causa dell’indebolimento della domanda in Asia e in Europa.

E le azioni cinesi sono diminuite di quasi la metà da giugno a causa delle preoccupazioni per il rallentamento della crescita nella seconda economia mondiale.

Le opportunità abbondano oggi, ma anche i rischi, per questo se volete comprare dai ribassi prestate ugualmente attenzione ai dati di analisi fondamentale e tecnica.

A Wall Street c’è un detto: “non cercare di catturare un coltello che cade” e se si dice così come sempre c’è un motivo.

Che poi è il nostro mantra: “taglia le perdite”!

Ma ugualmente svantaggioso può essere comprare un titolo che è sovraprezzato e che potrebbe darti meno soddisfazioni.

Trucco numero 1: Devi comprare le azioni che ami

Penserete che siamo romantici, sì anche, ma come mai?

Se le emozioni non ci devono guidare una buona parte la giocano perciò cerchiamo di capirle e trarre da esse i punti di forza.

Quando comprate azioni diventate soci di un’azienda e quindi è come se compraste anche voi un pezzettino di essa.

Se apprezzate quell’azienda e l’attività che svolge dovreste seriamente prenderla in considerazione per acquistarla.

Vi dico solo un nome: Netflix, chi non la ama?

E l’investimento in effetti si è rivelato vincente, negli ultimi 10 anni ha avuto una crescita di più del 150%, qui trovi l’analisi per capire se conviene investire su Netflix.

Comprare azioni non è facile ma lo stesso Buffett (che sia un romanticone anche lui?) afferma che quando valuta e prende la decisione di comprare un’azienda vede se gli piace.

Se riesce a capirne il prodotto, a capire e cogliere il business sottostante che può nel tempo garantire gli utili allora la analizza.

Solo dopo: la compra.

L’oracolo di Omaha infatti evita di comprare azioni che non conosce e proprio per questo a lungo ha evitato di comprare le azioni del settore tech, per lui complesse e che spesso non capiva proprio come operassero o cosa volessero vendere.

E come potete testimonia il grafico seguente ha avuto nuovamente ragione.

Qui trovi i suoi consigli e dove investirà Buffett in futuro.

comprare azioni 2

Trucco numero 2: Per comprare azioni compra a più step

Se vuoi comprare azioni comprale su più trances, la famosa metodologia del PAC.

Operando così potrai trarre vantaggio sia dai cali repentini e burrascosi quali quelli degli ultimi mesi sia dalle variazioni dei prezzi medi che i titoli segnano.

Se investi 1.000 euro al mese e le azioni che ami vengono scambiate a 100 euro, aggiungerai 10 azioni al tuo portafoglio.

Se il titolo scenderà a 83 euro il mese successivo, i tuoi 1.000 euro prenderanno 12 azioni.

Si tratta anche di un valido modo per cercare di evitare di far fronte al calo: consolarsi dalle perdite con lo shopping.

Invece di sentirti come se stessi perdendo ricchezza, ti sembrerà di guadagnarla.

In questo caso però non fatevi prendere la mano, altrimenti rischiate di farvi veramente male e di comprare azioni inutili su cui pagate anche forti commissioni.

Trucco numero 3: La tua wishlist delle azioni

Si forse arrivato a questo punto potrai pensare che stiamo scherzando, ma quante volte prima di fare un acquisto valuti il prezzo e aspetti magari i saldi o le promozioni per comprarlo?

Il mercato azionario spesso non è differente, ci sono titoli che guardi e che sai che non potrai permetterti se non tra molto tempo.

Anche in questo cerca azioni che siano promettenti dal lato fondamentale e fai un veloce check prima di comprare sui ribassi.

Setta bene la tua strategia e monitora quell’azione con la tua piattaforma, imposta un alert e così non appena il titolo dei tuoi desideri subisce un calo o un leggero ribasso tu sarai pronto ad entrare sul mercato.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Trucco numero 4: Andare short o usare il reversal per comprare azioni

Tra molti di voi che sono agli inizi di questo percorso ci sono altrettanti che ormai anche a forza di seguire tutti i nostri contenuti sono diventi davvero bravi a operare.

Apprese le nozioni di money management, compreso il giusto approccio mentale al mercato e impostata la strategia da definire sono in tanti che ormai operano in autonomia.

Per chi di loro è abbastanza esperto può davvero pensare di guadagnare dai ribassi e comprare azioni attraverso lo short trading.

Mi raccomando in questo caso la cautela deve essere sempre alta e non cercate di inseguire le perdite.

Un altro accorgimento e malsana idea che potrebbe prendervi nell’operare sui ribassi è quella di usare la leva, lasciate perdere anche se siete esperti, usatelo al massimo come strumento per scommettere.

Operate in caso in modalità reversal.

Sul mercato dice Dow esistono tre trend:

  1. lungo periodo
  2. medio periodo
  3. breve periodo

Operare in reversal vi permette di cercare di guadagnare e comprare azioni dai ribassi.

Ma come funziona?

Lo approfondiremo in un prossimo articolo probabilmente.

Operare reversal significa operare sul trend secondario e quindi investendo a favore del primo ma contrarian al secondo.

Tale strategia funziona solitamente per due ragioni:

  • il trend primario di solito continua più che invertirsi
  • continui a restare sul trend principale

Il rpoblema di questa tecnica e che anch’essa richiede una certa esperienza è di comprendere bene i punti di ritracciamento.

Bisogna entrare sul mercato nel momento esatto, o quasi, in cui si forma un pattern reversal al trend secondario si entra inserendo uno stop loss piccolino e sfruttando proprio questo ritracciamento.

Il metodo è interessante perchè se compro sto comprando sui dei minimi e se vendo sto vendendo su dei massimi rispetto al trend principale.

Graficamente funziona così e in questa tecnica, lo ripetiamo, è importante conoscere i pattern di prezzo dell’analisi tecnica.

Tuttavia, tranquilli,imparare è facile: qui trovi la nostra guida all’analisi tecnica.

E poi ne vale la pena per guadagnare di più e trovare nuove strategie per fare trading o no?

compare azionicomprare azionicomprare azioni

Secondo voi è possibile e vale la pena comprare azioni sui ribassi o lo ritenete pericoloso?
Fatemi sapere cosa ne pensate qui nei commenti.

Trasformati in un vero trader con il percorso da 0 a finalmente Trader, senza commettere quei terribili (e costosi!) errori che io stesso ho commesso 10 anni fa!

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento