Vuoi diventare un trader professionista? Scopri la Masterclass Professione Trading
menù

Piattaforma Prorealtime, ecco come impostarla

In questo articolo andremo a vedere come impostare quella scelta da noi, la Prorealtime.

La piattaforma per l’analisi tecnica è una componente importantissima nella tua carriera da trader.

Lo strumento per eccellenza, quello che non può mancare, uno strumento che ti semplifica la vita e rende possibile effettuare l’analisi tecnica di qualsiasi azione, indice, futures, valuta, … tu voglia analizzare.

Vedremo come impostare il setup di base che utilizzo personalmente nelle mie analisi tecniche e che ritrovate spesso nei miei video.

La piattaforma per il trading Prorealtime

All’avvio la piattaforma di Prorealtime si presenta con una barra dei comandi nella parte superiore,

le Liste sulla sinistra e un grafico sulla destra,

qualora così non fosse, basterà cliccare su Visualizza e poi Liste o Grafici per visualizzarli.

Tutti i pannelli sono modulari, potrete quindi ridimensionarli o spostarli agevolmente cliccando semplicemente sui bordi di ogni pannello.

pro real time trading

Passiamo quindi a settare il primo grafico impostando la scala.

Per fare questo, tasto destro del mouse nell’area bianca del grafico, poi Proprietà prezzo -> Scala -> Scala Logaritmica.

La seconda cosa da fare è impostare il grafico a candele giapponesi e quindi nella stessa finestra cliccate su Prezzo e poi sul riquadro che riporta in maniera stilizzata la rappresentazione a Candele.

Chiudiamo questa finestra e passiamo nella parte alta del grafico per impostare il time frame (Unità di tempo) su 1 giorno 10 k di dati storici da caricare di default.

Nella versione gratuita avrete poche limitazioni di rilevanza decisamente marginale. Una di queste è il non poter scendere come time frame sotto al daily, ma questo per chi fa multi day come noi, non è affatto un problema.

Il primo indicatore che andremo ad aggiungere sarà quello dei volumi.

Tasto destro del mouse nell’area bianca del grafico, poi Aggiungi indicatore -> Volume,

oppure potete cliccare direttamente sul pulsante in basso a sinistra del grafico -> Aggiungi indicatore -> Volume.

Dalla stessa schermata aggiungiamo anche il Directional Movement Index (DMI) e nella finestra di settaggio imposteremo 18 periodiinoltre deselezioniamo la linea della DI e teniamo solo la DI-, la DI+ e l’ADX.

Aggiungiamo inoltre 3 medie mobili semplici a 50, 100 e 200 periodi e gli cambiamo il colore per renderle riconoscibili.

Io in genere uso 3 medie mobili a 20, 40 e 200 periodi o 26, 52 e 200 ma in questo articolo quello che conta è capire come impostare la Prorealtime e  come settare i grafici quindi poco cambia.

Duplicare un grafico della Prorealtime

Una volta finito di impostare il primo grafico, lo duplicheremo.

Tasto destro del mouse nell’area bianca del grafico -> Duplica grafico.

Su questo grafico della Prorealtime imposteremo la forza relativa.

Modifichiamo il time frame e passiamo sul settimanale, eliminiamo il Volume, il Directional Movement e le medie mobili per avere il grafico pulito.

Aggiungiamo con il solito metodo l’indicatore di Forza relativa paragone e confrontiamo il titolo con l’ S&P500 Index in un primo momento, e con lo Stoxx600 Price Eur Index in seguito.

Questi serviranno per confrontare, uno i titoli americani, l’altro quelli europei, ma potete scegliere il settore o l’indice che più si addice ai vostri titoli.

Se per esempio operate in genere sul mercato Italiano potete scegliere in FTSE MIB, o se operate su un settore in particolare potete prendere quello come riferimento ecc…

Ora cliccando sulla parte bianca del riquadro dell’indicatore -> Aggiungi indicatore. -> Media mobile semplice e la settiamo a 50 periodi che ci indica sostanzialmente le performance ad un anno visto che il time frame è settimanale.

Ultimo indicatore da settare per questo grafico della Prorealtime è il Canale di Donchian.

Come sempre Tasto destro del mouse nell’area bianca del grafico -> Aggiungi indicatore -> Canale di Donchian e lo impostiamo su 10 periodi.

Piattaforma Prorealtime

Duplichiamo nuovamente il primo grafico, lo ripuliamo da tutti gli indicatori tranne la media mobile semplice a 50 periodi.

Con il solito Tasto destro del mouse nell’area bianca del grafico -> Proprietà prezzo -> impostiamo il Point and Figure con scatola all’1% e soglia di rimbalzo al 3.

Questo sistema di rappresentazione atemporale ci è utile per ripulire il movimento dei prezzi dal “rumore” di fondo e da tutti quei periodi in cui il prezzo si muove poco.

La media mobile a 50 periodi ci filtrerà ulteriormente i segnali validando quelli al di sopra di essa per quanto riguarda operazioni long, o al di sotto, per quanto riguarda operazioni short (anche se quest’ultime non le prendiamo in considerazione).

Piattaforma Prorealtime

Vuoi imparare ad usare la Pro Real Time come i professionisti? Accedi ora gratuitamente a 32 video pillole sulla Pro Real Time.

Indicatori a tutto campo

A questo punto andiamo a settare l’RSI con il solito metodo quindi duplicando il primo grafico.

Una volta ripulito, aggiungiamo l’indicatore RSI ovvero il Relative Strength Index con settaggio a 14 periodi.

Ci comparirà l’indicatore sulla parte bassa del prezzo, per ingrandirlo in modo che prenda l’intera finestra basta cliccare con il tasto sinistro del mouse sul nome dell’indicatore e poi su Ingrandire questo campo.

La stessa identica procedura la faremo per inserire l’On Balance volume in un nuovo riquadro.

Il risultato sarà questo

Piattaforma Prorealtime

Chiaramente nel corso del tempo il layout cambierà perché cerco sempre di ottimizzare la strategia aggiungendo o modificando alcuni settaggi, ma una volta imparato come settare la Prorealtime vedrete che sarà un gioco da ragazzi.

Trading pro real time: ecco il risultato finale per iniziare a fare trading pro real time

Abbiamo visto in pratica come impostare al meglio per il trading pro real time.

Ora se avete seguito i diversi step duplicato e aggiunto grafici e indicatori vi dovrebbe comparire tutto quello che abbiamo visto, tutte queste finestre sono modulabili e potete impostarle come volete.

Abbiamo perciò sul fianco l’analisi settimanale per tenere monitorato il titolo nel tempo e il giornaliero in centro proprio subito affianco alle liste che ci permette di cogliere trend in atto o segnali in apertura e chiusura.

Ecco dunque come dovrebbe apparire ora la vostra schermata:

prorealtime

Mi raccomando per approfondire tutti questi elementi e grafici potete accedere a tantissimo materiale gratuito nell’area riservata e gratuita semplicemente cliccando su accedi direttamente da questo sito.

Questa è la mia piattafroma prorealtime e la vostra appare così?

Mi raccomando fatemi sapere cosa ne pensate o le vostre difficoltà qui nei commenti.

Spero che questo articolo ti sia stato utile

Buon trading a tutti

Diventa un esperto di grafici di trading con 32 video pillole per imparare ad utilizzare le funzionalità principali della ProRealTime.

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

1Commento

  1. camisetas
    Novembre 12, 2020

    Hey very nice blog!

    Rispondi

Lascia un commento