Vuoi imparare l'analisi tecnica senza sforzo? Scarica gratis le 22 video pillole di analisi tecnica.
menù

Spread trading

Si sente spesso parlare di spread trading, del fatto che si possa guadagnare dalla differenza di movimento tra due titoli, ma in cosa consiste questa tecnica, che rischi si hanno, cosa bisogna sapere, cerchiamo di fare un po di chiarezza con questo articolo.

Tanto per iniziare definiamo cosa si intende per spread.

Cosa si intende per Spread

Si sente parlare di spread in diverse occasioni, lo spread tra bid e ask, lo spread tra i BTP italiani con i Bund tedeschi … e quindi cosa si intende per spread?

Il termine spread sta ad indicare sostanzialmente una differenza.

Facciamo un paio di esempi:

  • lo spread tra bid e ask è la differenza di prezzo tra la migliore proposta in acquisto e la migliore proposta in vendita;

spread trading forex

  • lo spread tra i BTP italiani a 10 anni e i Bund tedeschi a 10 anni è la differenza tra il rendimento offerto tra il BTP italiano e il suo omologo tedesco, il Bund appunto;

trading spread

ma si può fare spread trading su azioni, indici, future, materie prime ecc …

Si parla quindi di differenza tra due strumenti/sottostanti.

Conoscere lo spread per trarne un beneficio

Come sempre la conoscenza è alla base di tutto.

Non potremmo mai fare dei progressi, battere il mercato, sfruttare determinate situazioni economiche, se non abbiamo una cultura finanziaria adeguata.

“Se il denaro è la tua speranza per l’indipendenza, non ne avrai mai. La sola vera sicurezza che un uomo può avere a questo mondo è una scorta di conoscenza, esperienza e capacità.”

HENRY FORD

Abbiamo appurato che esiste questo spread, questa differenza in diverse situazioni, possiamo usarle a nostro vantaggio? e come?

Uno dei metodi è proprio quello di operare su due titoli contemporaneamente, cercando di beneficiare non tanto dal loro movimento inteso come trend rialzista o ribassista, quanto dalla differenza di price action che i due titoli hanno.

L’obbiettivo è quello di restare grosso modo neutrali sul mercato, cercare di trarre profitto cioè sia che il prezzo dello strumento in esame salga, sia che il prezzo dello strumento scenda.

Più facile a dirsi che a farsi chiaramente.

Come operare con lo spread trading

Uno dei modi di operare con lo spread trading è quello di aprire contemporaneamente una operazione long su un titolo azionario e una operazione short su un altro titolo azionario che godono di una buona correlazione, che hanno cioè un andamento simile.

Selezioneremo quindi due titoli magari dello stesso settore, e verificheremo che siano correlati tra di loro, verificheremo quindi l’andamento, rialzista o ribassista che sia, ma che sia comunque simile, e ne uniformeremo l’esposizione, quindi la size.

Non possiamo pensare di applicare questa strategia di trading operando contemporaneamente su due titoli con due diverse esposizioni.

Una size equivalente è alla base della strategia, quindi, se operiamo long su un titolo con size 500€, la stessa size va utilizzata sul secondo titolo nell’operazione short.

Andiamo quindi con la ricerca di questi due titoli, potremmo usare per esempio Finviz.com per filtrare le migliaia di società presenti sul mercato americano.

spread trade

A questo punto passiamo sul grafico e individuiamo due titoli che abbiano lo stesso andamento

Il primo candidato è Ansys

il secondo è Cadence Design System

Ora al netto di news impattanti sui due titoli,

essendo entrambi simili come capitalizzazione, andamento, settore ecc,

è molto probabile che entrambi continuino ad avere questa correlazione nel movimento di prezzo.

Non in eterno è chiaro, ma abbastanza a lungo ai fini della nostra operatività che potrebbe svilupparsi nel giro di qualche ora o di qualche giorno.

Quello che resta da fare ora è analizzare i due titoli e individuare il più performante tra i due.

Per far questo può venirci incontro la Prorealtime che, anche nella sua versione gratuita, ci mette a disposizione la funzione di confronto di due titoli

Sul titolo più performante apriremo quindi una operazione long, sull’altro un operazione short con eguale esposizione, uguale size cioè.

Il nostro obbiettivo è guadagnare dalla differenza di performance tra i due titoli.

Non ci importa quindi che continuino ad avere un andamento rialzista o meno, ma solo che il più performante dei due continui ad esserlo.

Sembra semplice non è vero?

Beh come sempre non è così scontata la situazione infatti,

se per esempio la correlazione tra i due cambia, potresti subire una perdita su entrambe le posizioni.

È bene quindi conoscere e studiare anche questa tecnica, e selezionare con cura i propri titoli

e le proprie strategie al fine di accrescere costantemente le nostre competenze in materia.

Questo è solo uno dei metodi di operare con lo spread trading,

ora che ti sei fatto un idea delle sue potenzialità, a te la scelta se approfondire o meno l’argomento.

Come sempre commenti e riflessioni sono molto gradite

Buon trading a tutti

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento