Speciale Black Friday: Corso Avanzato fino al 20% di sconto
menù

Trading in Commodities: le materie prime più negoziate

Sempre di più aumenta l’interesse per il trading in commodities.

La crisi ci fa tornare all’essenziale e complice anche la crisi petrolifera molti investitori si stanno interessando al trading in commodities.

Ma quali sono le sei materie prime più negoziate?

Le commodities, cosa sono?

Sale il prezzo dello zucchero, segue anche quello del cacao e le notizie sul caffè sono sufficienti a tenerci svegli.

Il succo d’arancia lo sappiamo ha avuto il maggior rialzo, assumendo un trend di crescita costante dallo scoppio del Covid-19.

Ma ce ne sono alcune più scambiate di altre.

Ma cosa sono le commodities?

Le commodities sono le materie prime che derivano da processi di coltivazione ma anche di estrazione.

Alcune sono più deperibili di altre, molte sono difficili da stoccare e lavorare e richiedono processi complessi.

Si distingue quando si vuole fare trading in commodities tra:

  • Soft commodities
  • Hard commodities

Sono Hard commodities le materie prime come petrolio, greggio, rame, oro, palladio, argento e altri prodotti agricoli.

Invece sono Soft commodities le materie come sale, zucchero, tè, caffè, soia, riso, grano.

Tra le commodities però rientrano anche tutta la parte di prodotti energetici come: benzina, etanolo, gas naturale; e quelle di carni: bovini, ovini, maiali.

Fare trading in commodities: le difficoltà

Fare trading in commodities non è per niente facile e richiede una solida formazione, sia di base sia specialistica sulla singola materia prima su cui si vuole investire.

Infatti fare trading i commodities non è facile non solo perchè il processo di formazione dei prezzi non è così scontato, oltre alla legge della domanda e offerta delle commodities le analisi valutano anche la richiesta per realizzare i prodotti finiti.

Si legano perciò anche all’andamento delle singole industrie.

In questo poi fare trading in commodities risente di un’altra variabile difficile da tenere in considerazione: le tasse.

Ma nono solo oltre a tasse, domanda e offerta fare trading in commodities è difficile anche per la natura stessa della commodities.

In caso di una stagione negativa delle piogge molte materie prime risentono di notevoli variazioni nei prezzi e dunque anche la variabile metereologica gioca il suo peso nel determinare il prezzo del bene.

Le 6 materie prime su cui si fa più trading

Sono 7 le commodities su cui ad oggi si fanno più scambi, siete curiosi?

Di certo molte vi sembreranno scontate e se ne sta parlando molto in questi giorni.

1 Petrolio: Brent e WTI

Il petrolio è la commodity per eccellenza.

Brent e WTI sono le due diverse alternative che si differenziano, con il secondo considerato più pregiato del primo.

Per fare trading sulle materie prime come il petrolio si usano i futures.

Oggi entrambi non se la passano molto bene, ma se sei interessato o vuoi sapere se è un buon momento per investire nel petrolio ti consiglio di leggere: ribasso del petrolio cosa fare.

Ma passiamo alla seconda commodities più scambiata e anche qui il discorso si fa complicato.

trading commodities petrolio

2 Acciaio

L’acciaio è una delle materie prime più commerciate e scambiate.

Ciò a causa della sua strategicità in gran parte delle industrie, la maggiore domanda dall’industria automotive e della meccanica.

Se a fine anno la domanda dell’acciaio oggi anche questa materia prima non se la passa molto bene.

Molto ha impattato il blocco manifaturieero dovuto alla pandemia.

Per fare trading in acciaio sono di nuovo richieste molte competenze e un grande approfondimento del settore.

Ma passiamo alla terza delle nostre 6 commodities più scambiate.

3 Oro

Il bene rifugio per eccellenza.

L’oro è una delle commodities che in tempo di coronavirus si è rivelata più strategica e oggi continua il suo trend rialzista.

Questo metallo prezioso è una tra le materie prime in analisi più stabile.

Per imparare a fare trading in oro e come sfruttarlo qui trovate tutti un buon modo per investire in oro.

Passiamo ora alla quarta delle commodities su cui si fa più trading e più scambiata.

oro

4 Semi di soia

Entriamo nel mondo del soft.

La soia è uno tra i legumi più scambiati, questo grazie alla versatilità degli usi che il prezioso seme consente e agli usi per prodotti alternativi come cibi vegetariani e olii.

La soia inoltre è molto usata nache per prodotti energetici come il biodiesel e per produrre mangimi.

La sua rilevanza come materia prima attira perciò molto interesse anche da chi fa trading in commodities, sebbene anche qui bisogna fare attenzione perchè il settore ha molto risentito e probabilmente risentirà dei rapporti tra Cina e Stati Uniti.

Ma passiamo forse ad una delle più interessanti commodities per chi fa trading, sebben sempre di nicchia.

5 Minerali ferrosi

Il ferro attira l’interesse delle grandi imprese.

Sono i più scambiati perchè hanno il vantaggio di essere facilmente reperibili, essere i più diffusi e richiesti.

Il ferro è una materia prima strategica da sempre nonchè una delle più antiche.

Esso è di certo il metallo più scambiato anche perchè è la componente principale dell’acciaio.

Per fare trading in ferro uno degli strumenti più opportuni è attraverso i futures o ancora in aziende attive nel comparto o semplicemente scegliendo un bel ETF per esempio con uno che replica l’AMEX Steel Index.

Arriviamo infine alla sesta delle nostre 6 materie prime più scambiate.

6 Mais

Un’altra materia prima soft che scalza dalla classifica beni e metalli come argento e palladio.

Questa è la sesta mateeria prima soft più scambiata al mondo.

Il mais come la soia gode di molteplici possibilità di utilizzo: mangimi, combustibili ecostostenibili e poi base per molti alimenti.

Tra i cereali ha una quota di emrcato pari al 40%.

Il prezzo di questa matereia prima più delle altre dipende fortemente dal mercato statunitense.

Fare trading su questa materia prima, come per le altre commodities, non è però facile e richiede conoscenze.

Il prezzo è infatti influenzato da due diverse componenti.

Il principale è dagli aiuti di Stato che sovente gli Stati Uniti danno ai produttori e che sfasano nettamente il prezzo e causano variazioni sull’intero comparto.

Come ad esempio sapevate che il suo prezzo si lega a quello del petrolio?

Sì perchè influenza la produzione del bioetanolo.

mais

 

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Trading in commodities: come si fa?

Fare trading in commodities soprattutto se siete agli inizi non è affatto consigliato.

Vi mancherebbe una chiara conoscenza degli strumenti ma anche del prodotto.

Non solo il petrolio ma per ogni materia prima sono richieste conoscenze approfondite.

Inoltre facendo trading in commodities rischiate di caricarvi di un eccessivo rischio specifico che può danneggiare il vostro intero investimento.

In questo caso se volete iniziare a fare trading in commodities è di approfondire le vostre conoscenze dellla materia prima su cui volete andare ad investire e le vostre basi di analisi tecnica.

E voi cosa ne pensate avete mai pensato di investire in qualche materia prima?

Fatemi sapere quali sono per voi, ad oggi, le commodities più promettenti per fare trading qui nei commenti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie finanziarie del mondo? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita “La bussola Finanziaria

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

1Commento

  1. Maggio 11, 2020

    I have been exploring for a bit for any high quality articles or blog posts on this kind of space .
    Exploring in Yahoo I finally stumbled upon this website.
    Studying this information So i’m happy to convey that I’ve an incredibly just
    right uncanny feeling I came upon exactly what I needed.
    I so much without a doubt will make certain to don?t put
    out of your mind this web site and give it a look on a
    relentless basis.

    Rispondi

Lascia un commento