Speciale Black Friday: Corso Avanzato fino al 20% di sconto
menù

Trading online: trend in crescita

Il trading continua la sua crescita: crescono sia broker che utenti, sicuramente vi riconoscerete nella descrizione.

Sarà che stare a casa ci ha permesso, o meglio costretto, a dedicarci a passioni e modi alternativi per guadagnare ecco perchè il trading continua a crescere nonostante la crisi.

Trading online: continua la crescita nel numero di broker

Il numero di broker online continua a crescere tanto che dal 2019 siamo passati da un numero di 132 del 2018 a 242 del 2019.

Un rialzo dell’83% in un anno come riporta anche Mediosfera.

Tale crescita era 10 anni che mancava e sui nuovi massimi e minimi ecco scoppiare la febbre da trading

Ma chi sono questi broker online e c’è da fidarsi?

Si tratta di intermediari specializzati con caratteristiche uniche tra oltre 700 intermediari che permettono la negoziazione online, si va dalla leva ai book a 5 livelli, oltre ai servizi più tradizionali.

Di fronte al grande numero bisogna però sempre fare attenzione alle truffe.

Qui puoi leggere proprio come evitare le truffe nel trading.

Continua a la crescita della presenza di società di trading estere

Tra tutti i nuovi broker sulla scena italiana aumenta la presenza dei soggetti esteri.

La maggior parte di essi opera però solo con CFD, contratti differenziali, e sul Forex.

In pochi tra gli operatori tradizionali e non hanno una succursale in Italia, ciò grazie anche alle nuove norme emanate, e sono stati proprio loro a crescere di più nell’attività di trading.

Sempre Mediosferaa ha accertato come il 70% però dei conti dei clienti siano in perdita, ben il 70% dei conti che investono in questi broker tramite CFD, e infatti qui vi spieghiamo perchè è meglio evitare i CFD.

La stessa ESMA ha messo così in guardia dal fenomeno e dato ulteriori paletti a tutti questi broker che offrono CFD soprattuto per gli investitori privati molto spesso a digiuno di sufficienti nozioni.

Trading continua a crescere ma restano gli oligopoli

Oltre ai 200 inermediari esteri, cui vi ricordiamo di prestare attenzione e verificare sempre prima se abbiano o meno tutte le autorizzazioni, restano 22 intermediari specializzati di cui 14 italiani sono banche.

In Italia abbiamo anche 8 SIM che offrono fondi di investimento.

Ma sono solo 5 i broker maggiori a spartirsi la sempre più ghiotta quota di mercato.

Quali sono?

Sicuramente molti li conoscete.

Si tratta di soggetti storici come Banca Sella, WeBank, IwBank, Fineco e Directa.

ACCEDI ORA al gruppo Facebook Io Investo dove troverai ogni giorno video analisi dei titoli azionari, rubriche di approfondimento, supporto e assistenza da ben 4 analisti tecnici per l’analisi dei titoli che hai in portafoglio.

Rialzo anche nella crescita di chi fa trading

Oltre ai broker di trading non si ferma dal crescere anche il numero di italiani che ad oggi hanno azioni nel loro portafoglio.

Ma non si ferma in molti in questi ultimi mesi di chiusura forzata si sono scoperti trader, con tutti rischi che ciò comporta.

Il trading continua a crescere in tutto il mondo negli ultimi anni.

crescita trading

Anche in Italia che si posiziona quarta dietro GranBretagna, Germania e Francia.

crescita trading

Un risultato buono con una crescita maggiore negli ultimi anni.

Senza un’adeguata formazione di base e preparazione anche morale in termini di rischi, rendimento e money management ci si rischia di fare seriamente male.

trading crescere numero

Per l’Italia il rapporto Mediosfera vede infatti oltre 200mila trader attivi con almeno un eseguito a settimana.

Sono invece 15mila i cosiddetti heavy trader, ossia i trader quasi professionisti che contano più eseguiti a settimana e diverse attività intraday.

Un trend rialzista di colore…rosa!

Cresce nel trading online anche il numero della presenza femminile secondo la ricerca di Broker Notes, il 19% dei traders è donna.

E a quanto pare vanno anche più forte della controparte maschile.

crescita trading

 

E voi siete tra i nuovi traders inesperti o tradate ormai da tempo?

Fatemi sapere cosa ne pensate di questo trend di crescita qui nei commenti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie finanziarie del mondo? Iscriviti alla nostra newsletter gratuita “La bussola Finanziaria

Alessandro Moretti

Lascia un Commento

0Commenti

    Lascia un commento